Stagione 2020 al Terzo

Cari amici e simpatizzanti della Vela al Terzo, si è appena concluso un grande e pregno 2019, con un campionato ricco di emozioni, intervallato dagli eventi “Red Regatta”, un anno che ricorderemo sicuramente se non altro per le numerose vele Rosse che coloreranno festose le nostre prossime regate.

E’ da poco iniziato il 2020, quale migliore auspicio nasce nel pronunciare il nome dell’anno in corso , che sia un anno di “Venti” buoni per la Vela al Terzo.

Il campionato 2019 è stato caratterizzato da regate tecniche, complicato spesso da ostacoli e tranelli che la nostra Laguna ci presenta, complice anche qualche scelta del campo di regata e posizionamento delle boe problematico, facciamo esperienza, ricordando quello che è successo, per evitare di fare errori nel campionato che incombe.

Boccolo 2019
Campo ben posizionato, il vento ruota di 10° a destra nella prima bolina, ma ritorna a sinistra nella seconda, e per l’arrivo occorre passare di bolina stretta un nutrito gruppo di “serragie”.
Le serragie fanno selezione, alcuni perdono il podio sbagliando l’approccio.
Fortini 2019
Campo bellissimo come sempre, una delle regate più belle, ma per l’approccio alla prima boa di bolina da sinistra, occorre passare una zona di bassa marea, alcune barche in testa alla regata rallentano toccando con il timone, passano prime alla boa le barche che hanno scelto di arrivare in boa dalla Layline di destra.
Malamocco 2019
Il posizionamento della Boa di bolina accanto alle secche di Poveglia ha causato notevoli problemi. Alcune barche piantate, incroci e scontri pericolosi con danni, 360° di riparazione.
Chioggia Venezia 2019
Un lungo buco di vento prima del Fisolo ha causato il ricompattamento della flotta causando arrivi aleatori, si sono salvati quelli che hanno approcciato l’isola con una rotta poggiata, e quelli sopravento al gruppo che un refolo finale ha spinto vittoriosi all’arrivo. Naturalmente subito dopo l’arrivo anticipato al Fisolo il vento è ripartito (…).
Saline 2019
Un vero disastro la partenza, con una corrente contraria di almeno 2 nodi, solo alcune barche più pesanti partite benissimo sopravento riescono a passare la prima vicinissima Boa di bolina, gli altri tornano tutti indietro, causa un calo di vento. La partenza annullata e ripartenza con l’enorme ritardo di più di un’ora ci fa entrare in pieno nel previsto maltempo pomeridiano. Dopo l’arrivo abbiamo vissuto uno dei peggiori Fronti di maltempo mai visti, vento sopra i 40 nodi e grandine incessante e “dolorosissima”. Dalle Saline a San Giuliano i Fronti che subiremo saranno in totale 3 con gran finale alla Canottieri con le Barche ancora sulle gru e sradicamento di un enorme albero che ha bloccato l’uscita dal Polo Nautico per ore. Tutti sani e salvi (…) qualche livido sulla fronte dovuto alla grandine, da mostrare con orgoglio, “rigenera” l’eroe che c’è in noi.
Na Barca un Omo 2019
Tutto bene …
Coppa del Presidente 2019
Il campo di regata viene aperto con ritardo e la partenza viene data dopo poco tempo. Molte barche non fanno tempo a posizionarsi al meglio. A causa uno strano vento da Est, chi parte mure a sinistra in Boa ha già vinto la regata ! Con il vento da est è una monotona gincana rasente le bricole della secca dell’orfanello, dove i sorpassi sono impossibili. Salvo il colpo d’occhio nel bacino di San Marco ed Arsenale, tecnicamente una regata monotona.
Trofeo Nuti 2019
Tutto bene…

Il nuovo campionato AVT che comincerà come di consueto il 25 Aprile 2020 con la regata del Boccolo si presenta ricco di sorprese soprattutto nella classe Verde.
Il grande ed intramontabile Leon con una nuova Vela punta alla vittoria del 10° campionato AVT ? . Arzento Vivo torna in classe Verde diminuendo il piano velico, credo non ci sia speranza per gli avversari nelle andature portanti, la sanpierota più “strana” e veloce della flotta, progettata per vincere è la favorita ?
Rosso Veneziano non parteciperà al campionato, partecipando solo ad alcune regate, vorrei sperimentare il ruolo di prodiere su qualche barca amica.
Sulle altre classi i classici duelli, sarà ancora l’anno dei Casanoviani nella Marrone ? Oppure il missile ZEN affonderà la Flotta CVC ? Cristina nella Azzurra e con lei l’amico ex campione di motonautica, novello “Paolo di Tarso Battaglini”, convertitosi, “folgorato” sulla strada per il “damascato” San Giuliano, dai 300 Km all’ora dei suoi bolidi, ai 2 metri al secondo della Cristina, a vincere la classe Azzurra ? Sarà l’anno delle Donne al timone ? I nobili veneziani Doc Zen e MinoKuro “sempre in acqua” umilieranno ( almeno in qualche regata ) le Marroni campagnole “sempre in Tera” ? La “Fantasia” dell’amico Vernier, avrà ancora la meglio (…) sui suoi risultati in classifica nella Verde a bordo di Moeca ? La Piovra nella classe Blue, deciderà di lasciare a terra i 150 Kg di prosecco, vettovaglie, frigo, ragazze pom pom e migliorare un po’ (…) la classifica nella Blue (speremo de no !) ?

Vedaremo Vedaremo….

Giacomo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *