Lettera di Paolo ai soci

Dopo l’ultima regata il Direttivo ha ricevuto una bella mail da parte di Paolo Rusca. la pubblichiamo ora anche qui, come buon auspicio per un felice spirito sportivo in vista delle ultime regate.

Gentile Presidente
e Consiglieri tutti.
passati alcuni giorni dalla regata delle Saline sento la necessità di scrivervi in qualità di Timoniere
di Adamas, ma anche da parte dell’equipaggio, Andrea e Gino, e del Paron Davide che per motivi
personali non ha potuto prendere parte alla regata.
Il primo pensiero che voglio condividere è di ringraziamento per l’organizzazione e la fatica profusa
per una regata tanto impegnativa da mettere il primo piano in ricordo della fatica fatta ancor più del
primo posto ottenuto.
Il secondo è proprio in merito alla vittoria. Da sportivo avrei preferito di gran lunga una battaglia
fino all’ultimo metro con i mie diretti rivali di categoria, piuttosto dell’arrivo solitario. Mi resta quindi
l’amarezza della solitudine anche se ho lottato con tenacia, resistenza e una fatica sempre più
intensa al passare degli anni.
Infine vi scrivo proprio in merito ai miei avversari ai quali va il mio pensiero e la mia mano tesa in
segno di complimento e abbraccio. Sono davvero dispiaciuto per chi è stato costretto ad
abbandonare e ancor più per chi ha subito la disavventura del naufragio.
Vorrei dir loro che avrei preferito mille volte arrivare secondo, terzo o quarto piuttosto che primo
senza la loro compagnia. Ci vediamo alla prossima regata quando potremmo nuovamente dirci:
“Che vinca il migliore!”.
Grazie a voi Consiglieri e grazie a loro, i miei avversari, che contribuite tutti a regalarmi giornate di
divertimento e soddisfazione. Perché, anche dopo mille giornate passate in laguna con la vela
spiegata, veleggiare con voi è sempre un’emozione che si rinnova e che non mi stancherà mai.
Paolo Rusca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.