1° Maggio 2019 Regata dei Fortini ancora un grande successo.

 

Superate le 50 barche a Vela al Terzo in regata ai Fortini 2019 !

Questa regata è un classico, per alcuni la regata più bella.

Si svolge attorno alle misteriose e leggendarie isole sperdute della laguna Sud, tra i fantasmi di Poveglia, tombe di antiche Galee Veneziane a Boccalama, mostruosi Cani Cerberi a tre teste, guardiani dell’isola Campana, ruderi di batterie cannoniere austriache, all’Ex Poveglia, ed infine il Fisolo, l’isola che non c’è, sperduta ed abbandonata da tutti, la in fondo alla laguna Sud.

Gli ampi spazi lagunari, il vento sempre generoso di Maggio, dove l’escursione termica tra mare e terra genera la migliore e forte brezza, la temperatura frizzantina, fanno di questa regata un evento immancabile per noi regatanti al Terzo.

Anche oggi, come al “Boccolo” le previsioni meteo non hanno sbagliato, regalandoci sole ed un bel vento in crescita da 7, a 10 e poi 9 nodi nel finale.

Tra le barche che si sono distinte, Sisa del CVC sorprende, battendo il più blasonato Soravento, ed il missile Arzento Vivo, con un primo assoluto da incorniciare.

La battaglia più bella e stata nella classe Verde dove un superlativo Leon portato con maestria dal mito ottantenne Bruno Gasparon, oggi velocissimo, ha dovuto cedere il primo posto solo negli ultimi metri a Rosso Veneziano, dopo essersi alternati alla testa della Verde in una leale battaglia senza tregua. Bruno Gasparon viene chiamato sul podio, mentre io mi prostro in uno “scherzoso” e referenziale inchino alla sua superiorità, “no ti gha rispetto degli anziani … mi grida Bruno dal palco” ridiamo …

Nella classe Marrone, Volpoca e Minokuromasanette precedono il “missile” Zen Barba Andrea, troppo vento oggi le lo Zen.

Nella azzurra Nonna Patata precede l’incalzante Cristina, in netto recupero sul maestoso Topo da regata.

Nella Gialla Arzento Vivo su Marmotta e Toga, Corsaro su Mafalda e Marangona nella arancio.

L’ottimo rinfresco alla Canottieri Giudecca ha concluso la splendida giornata.

Un grazie ad AVT ed a Canottieri Giudecca per la splendida organizzazione.

Aneddoti :

La piovra classe Blue in una raffica “disalbera” senza conseguenze, ( e sono due, dopo Alice lo scorso 25 aprile) . Il paron Giri Renato commenta così il tragico evento : “ gavemo sentio un CRICK, dopo un altro CRICK, go ditto a tutti spaventai, che xe rumori normali su questa barca. Dopo ghavemo sentio CROCK e quindi CRACKKK ! L’albero se gha dolcemete accasciato, una dolce morte, la grande Piovra se gha tocià in acqua, a xe tornada ala sua casa, e cussì anca noialtri …. a motor però ( …) qualchedun su sta barca PORTA SFIGHAAAA !!!

Giacomo

Boccolo 2019, analisi tecnica.

Analisi tecnica della prima bolina della bella regata del Boccolo 2019.

Alcune barche che hanno scelto per tattica o per strategia la destra del campo per raggiungere la Boa di Bolina, hanno avuto un notevole vantaggio rispetto a quelle che, partite mure a dritta hanno scelto la sinistra.

Nella prima bolina si è verificato un “basculamento del vento” di 10° a destra, come ben riporta il sito Windfinder, evidenziato nella foto.

Grazie alla rotazione favorevole alcune barche della seconda partenza, ( Leon, Barba Andrea, Rosso Veneziano etc ..) hanno fatto un solo bordo per raggiungere la Boa, facendo molta meno strada di quelle che hanno scelto la sinistra, notate le traiettorie nella foto.

Un’altra cosa da notare è l’aumento del vento a metà regata, verso la fine del lato di lasco e nel traverso, e nell’ultima bolina il vento era fisso a 9 Nodi.

Nell’ultima bolina, essendo il vento tornato a 120°, le nasse in mezzo al campo hanno fatto la selezione, scegliendo di passarle lasciandole a sinistra si finiva letteralmente al  “….macello” sotto Venezia, dove il vento era instabile e per tagliare il traguardo (storto a destra rispetto alla direzione del vento),  con una sola virata dopo la Boa gialla noi su Rosso Veneziano abbiamo dovuto virare alla fine del canale di San Secondo. Dunque occorreva passarle lasciandole a destra .

Una bellissima regata molto tecnica, dove per vincere occorreva sicuramente una barca veloce, ma anche una buona strategia e tattica di regata.

Giacomo

Bando di regata “Regata del Bòcolo”

Campionato 2019 di Vela al Terzo

Ci stiamo avvicinando al Campionato Vele al Terzo 2019. Le giornate si allungano, il clima sembra più mite e le imbarcazioni cominciano ad uscire togliendo un po’ di umidità dalle vele.
Siamo Tutti propositivi affinché anche quest’anno sia un bel Campionato, agguerriti ma sempre nei limiti dell’Etica Marinaresca…..
La prima uscita è un ritorno in Laguna Nord nella zona prospiciente  Punta S.Alvise. La marea non è generosa ma ci permette di navigare con un po’ di accortezza magari tirando su un pochino di timone….
L’attenzione è da portare verso le secche (piuttosto dure…) che ci sono nelle vicinanze dell’isola di Campalto e proprio per rassicurare i neofiti verrà organizzato un percorso che cerca di tenersi “fuori dai pericoli”. Prestare comunque sempre la massima attenzione, del resto si tratta di Laguna e se non fosse così varia non sarebbe nemmeno cosi bella…….
Di seguito il bando:

Scarica Bando Regata del Bòcolo 2019 25 apr

ps. le istruzioni saranno pubblicate in seguito……. :))

 

 

Trofeo NUTI 2018

Il meteo ci ha regalato un’ ultima bellissima regata di Vela al Terzo al trofeo Nuti 2018, ultima regata del campionato 2018 AVT, organizzata dal Circolo Velico Casanova.

Al contrario delle previsioni che davano vento debolissimo, un vento fresco di 6 o 7 nodi da N NE ci ha accompagnato per gran parte della regata, con grande divertimento per i regatanti, finalmente stanchi dell’afa dei mesi estivi.

Solamente le retrovie della seconda partenza, le classi più invelate, ha avuto un leggero calo di vento ed una rotazione a destra che gli ha costretti a tirare qualche bordo in più di bolina rispetto ai primi, impegnati in una vera e propria divertentissima gincana di bolina stretta, poppa- traverso, bolina larga, per tutta la lunga regata.  Leggi tutto “Trofeo NUTI 2018”

Istruzioni di regata “Coppa del Presidente”

Signori Regatanti, Signori Velisti, Amanti della Laguna e delle sue tradizioni,  stiamo chiedendo a tutti uno sforzo per lanciare un messaggio di tradizione, sport pulito, lotta al moto ondoso e rispetto dell’ambiente. tanti stanno aderendo. Ci saranno barche da Rovigno, dalla Germania e una delegazione siciliana. Abbiamo bisogno anche di Te. Aiutaci ad arrivare alle mitiche cento vele ! Grazie per quello che potrai fare. In calce le Istruzioni di Regata, vi raccomandiamo di leggerle con attenzione ! 

L’evento è importante ed è importante dimostrare non solo alle Autorità ma anche a tutta la Cittadinanza il nostro peso e la nostra forza.

Scarica le Istruzioni di Regata aggiornate al 6 set 2018 ore 11:00