ASSEMBLEA ORDINARIA DEI SOCI

Cara socia/caro socio

È convocata l’assemblea ordinaria dell’Associazione Vela al Terzo ASD in prima convocazione il giorno 16 febbraio 2020 alle 5 in Base Nautica ai Bacini ed in seconda convocazione Il giorno martedì 18 febbraio 2020 alle ore 18.45 presso la saletta del patronato dei Frari

Con il seguente ordine del giorno:

  • Relazione morale e sportiva dell’anno 2019 del Presidente
  • Presentazione e approvazione bilancio 2019
  • Delibera ammontare quota sociale 2020
  • Elezioni: Presidente, Consiglio Direttivo, Collegio dei Probiviri, Collegio dei Revisori.

All’assemblea possono partecipare tutti i soci dell’Associazione ma hanno diritto di voto solo i soci ordinari (non i soci juniores e famigliari) in regola con la quota associativa 2020.

Invitiamo pertanto tutti a regolarizzare il pagamento della quota di 90 Euro con bonifico bancario all’AVT. IBAN IT27T0306902107100000002238. Sarà possibile anche pagare in contanti nel corso dell’assemblea, prima di votare.

Fermo restando che è possibile candidarsi anche il giorno stesso dell’assemblea, invitiamo tutti i soci interessati a presentare in anticipo le proprie candidature alle elezioni inviando una mail a info@velaalterzo.it, ricordando che solo per i Probiviri e Revisori è prevista un’anzianità di iscrizione di due anni.

Considerata l’importanza degli argomenti che incidono fortemente sul futuro dell’Associazione auspichiamo una numerosa presenza dei soci.

A conclusione dei lavori è previsto un piccolo buffet di ristorazione.

IL CONSIGLIO DIRETTIVO AVT

DOMENICA IN BACINO

Domenica scorsa le remiere hanno organizzato una manifestazione in Bacino San Marco per protestare contro il moto ondoso che negli ultimi anni è aumentato in maniera incontrollata. È assai facile capire
perché l’iniziativa sia partita da queste associazioni, basta provare a tenere l’equilibrio finché si voga un sàndolo o un qualsiasi altro tipo di imbarcazione tradizionale a fondo piatto. Gli organizzatori delle remiere del centro storico hanno capito, tuttavia, che il moto ondoso non danneggia solo loro, così hanno esteso l’invito a partecipare alla manifestazione anche ad altri, coinvolgendo i circoli remieri e velici della gronda lagunare, l’Associazione Vela al Terzo e chiunque volesse godere dello specchio d’acqua di fronte San Marco con un moto ondoso contenuto.
Di dimensioni contenute è stata anche l’area concessa ma sufficiente per contenere le barche a remi e far veleggiare le poche barche armate al terzo. Troppo poche, a mio avviso.
Tutti hanno notato l'assenza dei gondolieri, a parte uno. Logicamente tutti si aspettavano l’assenza degli operatori turistici che sfruttano la propulsione meccanica. Pochi però hanno riflettuto sul fatto che anche
loro dovrebbero acquisire la logica che, continuando ad erodere la città si troveranno, in un futuro assai prossimo, a condurre i turisti a visitare le rovine di Venezia.
Non intendo minimamente toccare temi politici o entrare nei meriti della Legge Speciale, promessa per quest’anno, ma credo sia importante sottolineare che non è sensato lamentarsi dei problemi che si vivono
quotidianamente senza pensare a cosa può fare ognuno per risolverli. E la manifestazione di domenica era un’ottima occasione per farlo.
Le riflessioni si potrebbero concludere con una serie di belle foto tratte dalle pagine della grande amica della nostra associazione, Yuko, ma, un po’ come nelle campagne anti fumo dei pacchetti di sigarette, ho preferito riportare la cruda realtà.

Giulio Loris

 

 

 

 

 

                       

LA PESCA IN LAGUNA

Cari Soci, ci è stata proposta dal MSN Museo di Storia Naturale di Venezia la
visita guidata della mostra “La pesca in Laguna” attualmente in corso presso
il Centro Culturale CANDIANI di Mestre, che racconta come gli abitanti della
laguna hanno nei secoli evoluto le loro tecniche di pesca adattandole alle
peculiarità del territorio e alla biologia delle specie ittiche. Essa si avvale di
foto, filmati storici e soprattutto dei modellini di imbarcazioni, reti e altri
attrezzi da pesca appartenenti alla collezione ottocentesca di Ninni Marella,
esposta per la prima volta dopo il suo recente restauro. E se questo non
bastasse, per noi come Associazione, il tutto ci viene fornito in forma gratuita
(ingresso + guida). A questo scopo abbiamo programmato la visita per sabato
14 marzo p.v. alle ore 15,00. La visita durerà 1 ora e mezza. Le prenotazioni
dovranno essere di 10 unità almeno e per un massimo di 25; c’è però la
possibilità, qualora ci fossero i numeri, di pensare ad una seconda visita in altra
data. Per aderire alla visita del 14 marzo basta contattare il 388 8483488
(Raoul Pajer) entro sabato 29 febbraio.
Grazie a tutti e a presto
Raoul Pajer

 

CONFERENZE SULLA STORIA DELLA CITTA’

Cari Soci,
proseguendo i nostri appuntamenti culturali, Vi informo che nei mesi di febbraio e marzo si terranno due conferenze,
come sempre, su temi riguardanti la storia della nostra città!  
La prima dal titolo “Storia del caffè Florian fino alla sua attuale collaborazione con l’arte contemporanea”
a cura del dott. Stefano Stipitivich direttore artistico del caffè Florian.
La seconda ” Una famiglia veneziana alla scoperta del mondo con il circo” a cura del Prof. Elio Canestrelli 
 

𝐄𝐧𝐭𝐫𝐚𝐦𝐛𝐢 𝐠𝐥𝐢 𝐚𝐩𝐩𝐮𝐧𝐭𝐚𝐦𝐞𝐧𝐭𝐢 𝐬𝐢 𝐭𝐞𝐫𝐫𝐚𝐧𝐧𝐨 𝐩𝐫𝐞𝐬𝐬𝐨 𝐥𝐚 𝐒𝐜𝐨𝐥𝐞𝐭𝐭𝐚 𝐝𝐞𝐢 𝐂𝐚𝐥𝐞𝐠𝐡𝐞𝐫𝐢 𝐚 𝐒. 𝐓𝐨𝐦𝐚̀ 𝐚𝐥𝐥𝐞 𝐨𝐫𝐞 𝟏𝟕,𝟎𝟎.

 
          
 Sabato 8 febbraio  2020      Sabato 7 marzo 2020   

Video della Manifestazione dom 19 gen 20 in Bacino San Marco

Per gentile concessione di Giovanni Pellegrini a tutti coloro che hanno partecipato alla manifestazione velica di ieri e a tutti coloro che non hanno potuto intervenire

VENEZIA DICE NO AL MOTO ONDOSO

19 Gennaio 2020, remiere, associazioni e comitati veneziani si sono riuniti a manifestare contro il moto ondoso. Il moto ondoso è un problema legato al proliferare di imbarcazioni non adatte ai canali cittadini e ad una mancanza di una cultura acquatica che tenga conto della fragilità di Venezia. Le onde causate da barche troppo grosse e troppo veloci mettono a rischio le rive della città e le fondamenta dei suoi edifici oltre che l'incolumità dei veneziani e delle loro barche. Per questo motivo migliaia di veneziani si sono riuniti davanti a Piazza San Marco a manifestare con le loro barche.

Pubblicato da Venezia Liquida su Lunedì 20 gennaio 2020

Piccolo Campionato Invernale Vela al Terzo

Domenica 26 Gennaio 2020

PICCOLO CAMPIONATO INVERNALE di Vela al Terzo
PRIMA PROVA.

CIRCOLO ORGANIZZATORE: CANOTTIERI MESTRE SEZ.VELA AL TERZO Punta San San Giuliano

LOCALITA’ e PROGRAMMA DELLA REGATA: La regata si svolgerà nel tratto di Laguna davanti a punta San Giuliano. Le procedure di partenza avranno inizio il 26 Gennaio alle ore 11,30. Percorso: bandiera rosa dei venti-caregon-seno de la sepa.
Al termine della regata le premiazioni ed il piccolo rinfresco ( ognuno porta qualche cosa) si svolgeranno come d’abitudine, presso la sede dei Canottieri Mestre nella sana Bertan.

Stagione 2020 al Terzo

Cari amici e simpatizzanti della Vela al Terzo, si è appena concluso un grande e pregno 2019, con un campionato ricco di emozioni, intervallato dagli eventi “Red Regatta”, un anno che ricorderemo sicuramente se non altro per le numerose vele Rosse che coloreranno festose le nostre prossime regate.

E’ da poco iniziato il 2020, quale migliore auspicio nasce nel pronunciare il nome dell’anno in corso , che sia un anno di “Venti” buoni per la Vela al Terzo.

Il campionato 2019 è stato caratterizzato da regate tecniche, complicato spesso da ostacoli e tranelli che la nostra Laguna ci presenta, complice anche qualche scelta del campo di regata e posizionamento delle boe problematico, facciamo esperienza, ricordando quello che è successo, per evitare di fare errori nel campionato che incombe.

Boccolo 2019
Campo ben posizionato, il vento ruota di 10° a destra nella prima bolina, ma ritorna a sinistra nella seconda, e per l’arrivo occorre passare di bolina stretta un nutrito gruppo di “serragie”.
Le serragie fanno selezione, alcuni perdono il podio sbagliando l’approccio.
Fortini 2019
Campo bellissimo come sempre, una delle regate più belle, ma per l’approccio alla prima boa di bolina da sinistra, occorre passare una zona di bassa marea, alcune barche in testa alla regata rallentano toccando con il timone, passano prime alla boa le barche che hanno scelto di arrivare in boa dalla Layline di destra.
Malamocco 2019
Il posizionamento della Boa di bolina accanto alle secche di Poveglia ha causato notevoli problemi. Alcune barche piantate, incroci e scontri pericolosi con danni, 360° di riparazione.
Chioggia Venezia 2019
Un lungo buco di vento prima del Fisolo ha causato il ricompattamento della flotta causando arrivi aleatori, si sono salvati quelli che hanno approcciato l’isola con una rotta poggiata, e quelli sopravento al gruppo che un refolo finale ha spinto vittoriosi all’arrivo. Naturalmente subito dopo l’arrivo anticipato al Fisolo il vento è ripartito (…).
Saline 2019
Un vero disastro la partenza, con una corrente contraria di almeno 2 nodi, solo alcune barche più pesanti partite benissimo sopravento riescono a passare la prima vicinissima Boa di bolina, gli altri tornano tutti indietro, causa un calo di vento. La partenza annullata e ripartenza con l’enorme ritardo di più di un’ora ci fa entrare in pieno nel previsto maltempo pomeridiano. Dopo l’arrivo abbiamo vissuto uno dei peggiori Fronti di maltempo mai visti, vento sopra i 40 nodi e grandine incessante e “dolorosissima”. Dalle Saline a San Giuliano i Fronti che subiremo saranno in totale 3 con gran finale alla Canottieri con le Barche ancora sulle gru e sradicamento di un enorme albero che ha bloccato l’uscita dal Polo Nautico per ore. Tutti sani e salvi (…) qualche livido sulla fronte dovuto alla grandine, da mostrare con orgoglio, “rigenera” l’eroe che c’è in noi.
Na Barca un Omo 2019
Tutto bene …
Coppa del Presidente 2019
Il campo di regata viene aperto con ritardo e la partenza viene data dopo poco tempo. Molte barche non fanno tempo a posizionarsi al meglio. A causa uno strano vento da Est, chi parte mure a sinistra in Boa ha già vinto la regata ! Con il vento da est è una monotona gincana rasente le bricole della secca dell’orfanello, dove i sorpassi sono impossibili. Salvo il colpo d’occhio nel bacino di San Marco ed Arsenale, tecnicamente una regata monotona.
Trofeo Nuti 2019
Tutto bene…

Il nuovo campionato AVT che comincerà come di consueto il 25 Aprile 2020 con la regata del Boccolo si presenta ricco di sorprese soprattutto nella classe Verde.
Il grande ed intramontabile Leon con una nuova Vela punta alla vittoria del 10° campionato AVT ? . Arzento Vivo torna in classe Verde diminuendo il piano velico, credo non ci sia speranza per gli avversari nelle andature portanti, la sanpierota più “strana” e veloce della flotta, progettata per vincere è la favorita ?
Rosso Veneziano non parteciperà al campionato, partecipando solo ad alcune regate, vorrei sperimentare il ruolo di prodiere su qualche barca amica.
Sulle altre classi i classici duelli, sarà ancora l’anno dei Casanoviani nella Marrone ? Oppure il missile ZEN affonderà la Flotta CVC ? Cristina nella Azzurra e con lei l’amico ex campione di motonautica, novello “Paolo di Tarso Battaglini”, convertitosi, “folgorato” sulla strada per il “damascato” San Giuliano, dai 300 Km all’ora dei suoi bolidi, ai 2 metri al secondo della Cristina, a vincere la classe Azzurra ? Sarà l’anno delle Donne al timone ? I nobili veneziani Doc Zen e MinoKuro “sempre in acqua” umilieranno ( almeno in qualche regata ) le Marroni campagnole “sempre in Tera” ? La “Fantasia” dell’amico Vernier, avrà ancora la meglio (…) sui suoi risultati in classifica nella Verde a bordo di Moeca ? La Piovra nella classe Blue, deciderà di lasciare a terra i 150 Kg di prosecco, vettovaglie, frigo, ragazze pom pom e migliorare un po’ (…) la classifica nella Blue (speremo de no !) ?

Vedaremo Vedaremo….

Giacomo

CENA DI NATALE 2019

Carissimi Amici,
il CD è lieto di invitarVi , come tradizione, all’usuale cena di Natale di AVT organizzata quest’anno per il
21 dicembre dalle ore 19:30 presso la sala “Stamperia” (ex storica sede della tipografia Pietrobon) in Ramo Baffo n° civico 3080 di Castello.
La serata inizierà con un breve buffet con salatini, pizzette e prosecco.
Il menù al tavolo invece prevede:
-Fiocchi di Bresaola con crema di formaggio su letto di rucola
– Risotto di radicchio di Treviso e Salsiccia
– Spezzatino di Manzo con Polentina tenera e Patate al forno
– Tiramisù
– panettone e pandoro in centrotavola
– Caffè e carrello liquori
Vini : Cabernet Franc Cantine Toblar Grave del Friuli
Sauvignon Cantine Toblar Grave del Friuli
Acque Minerali
Prezzo concordato 40 € a persona
Bambini con età inferiore a 12 anni la cena è gratuita
Eventuali richiesta di piatti vegetariani devono essere comunicati anticipatamente.
Le prenotazioni devono pervenire entro il 12 dicembre non oltre le ore 19:30 contattando Giorgio Righetti 3405018812 oppure tramite posta elettronica a presidente@velaalterzo.it
NON SI ACCETTERANNO PRENOTAZIONI DOPO QUESTA DATA.
Durante la serata saranno effettuate le premiazioni relative al campionato AVT 2019 e sarà assegnato il premio più ambito … la “SCUFFIA D’ORO” .
Ai soli soci presenti sarà consegnato l’usale gadget natalizio marcato AVT.
Per raggiungere la sede dell’evento riportiamo qui sotto alcune indicazioni:
Punto di partenza : Campo Santa Giustina
Superare campo santa Giustina e proseguire per calle del Fontego. Superato il ponte obbligatoriamente si gira a sinistra. Proseguire per salizada Santa Giustina (sulla destra avere il “biavarol” ORTIS) per circa 142 “brassi” circa. Girare a destra in Salizada San Francesco. Proseguire per altri 72 “brassi” circa, la salizada gira a sinistra e poi a destra.
Appena dopo il “rebetin” bisogna imboccare la prima calle a sinistra “calle de l’Ogio”. Proseguire sempre dritti fino a sbattere la faccia. 
Alleghiamo due piccole cartine per non perdere l’orientamento, ma garantiamo che è più facile a farlo che a spiegarlo.
Il consiglio direttivo di AVT vi aspetta numerosi augurando un felice Natale 2019
Mappa 1            Mappa 2
 

VELEGGIATA DI CHIUSURA 2019

l’Associazione Vela al Terzo propone, per domenica 27 ottobre, la Veleggiata di Chiusura.

Il ritrovo è previsto per le 10.30, circa, davanti S. Servolo, da qui si navigherà a vela fino ad arrivare in prossimità di Poveglia. Ognuno  provvederà in autonomia per le vivande ed il nettare degli dei (vìn). Ma, considerando che non si dovrà fare i conti con il dislocamento per fini agonistici, conviene considerare che il vicino di barca non sarà del tutto fornito o che vorrà condividere le sue pietanze, e ragionare in termini di sovrabbondanza.

A domenica e buon vento

Il C.D. A.V.T.

CONFERENZE SULLA STORIA DELLA NOSTRA CITTA’

  

Cari Soci, con grande piacere Vi informo che, dopo una lunga pausa dei nostri appuntamenti culturali, riprendiamo gli incontri che quest’anno saranno, come sempre, su temi riguardanti la storia della nostra città; in particolare il prossimo sabato 9 novembre tratteremo, con l’aiuto del Prof. Elio CANESTRELLI dell’Università di Ca’ Foscari, l’argomento insolito ma non meno interessante e curioso, della crittografia usata dalla Repubblica Serenissima nelle comunicazioni segrete delle Ambascerie Veneziane. La conferenza in particolare verterà su un esempio pratico di decodificazione di un messaggio dell’Ambasciatore Alberto BADOER presso la sede di Praga nel 1580.

Sabato 30 novembre invece incontreremo gli autori di “ C’era una volta una barena “ , Francesca ZANNOVELLO e Alberto CALDERARI, che ci parleranno dell’evoluzione della laguna nord nelle sue forme in continua trasformazione spesso a causa dell’intervento dell’Uomo, basandosi su mappe dal 1500 ad oggi. Partecipate numerosi quindi a queste 2 ghiotte occasioni per approfondire le nostre conoscenze della storia veneziana. Entrambi gli appuntamenti si terranno presso la Scoletta dei Calegheri a S. Tomà alle ore 17,00.

Per eventuali informazioni contattare il 3888483488 Raoul

Il Consiglio AVT